Normative impianti di riscaldamento - canne fumarie e camini

Le principali norme del settore scarico prodotti della combustione.

UNI 7129-3 Ottobre 2008

Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione - Progettazione e installazione. Parte 3: Sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione.


UNI EN 13384-1 ottobre 2008

Camini - Metodi di calcolo termico e fluido dinamico. Parte 1: Camini asserviti a un solo apparecchio. La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 13384-1:2002+A2 (edizione aprile 2008). La norma definisce i metodi di calcolo delle caratteristiche termiche e fluidodinamiche dei camini asserviti a un solo apparecchio. I metodi descritti sono applicabili ai camini in pressione positiva o negativa in condizioni operative umide o a secco. È valida per i camini con apparecchi di riscaldamento di cui si conoscono le caratteristiche dei prodotti della combustione necessarie per i calcoli.


EN 15287-2 settembre 2008

Camini: Progettazione, installazione e messa in servizio dei camini. Parte 2: Camini per apparecchi a tenuta stagna.


UNI/TS 11278 maggio 2008

Camini, canali da fumo, condotti, canne fumarie metallici. Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto.


EN 15287-1 febbraio 2008

Camini, Progettazione, installazione e messa in servizio dei camini. Parte 1: Camini per apparecchi di riscaldamento a tenuta non stagna.


DECRETO 22 gennaio 2008 , n. 37

Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attivita' di installazione degli impianti all'interno degli edifici.


EN 1856/1 novembre 2007

Camini - prescrizioni per camini metallici. Parte 1: Prodotti per sistema camino. Scopo e campo d'applicazione: La norma fornisce i criteri per la certificazione CE di Canne Fumarie metalliche e tubazioni di connessione.


Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152

"Norme in materia ambientale" (GURI n. 88 del 14 aprile 2006 - Supplemento Ordinario n. 96 - ) DECRETO LEGISLATIVO 16 gennaio 2008, n.4 Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale. (GURI n. 24 del 29-1-2008- Suppl. Ordinario n.24)"


EN 1856/2 gennaio 2006

Camini - prescrizioni per camini metallici. Parte 2: Canne Fumarie metalliche e tubazioni di connessione. Scopo e campo d'applicazione: La norma fornisce i criteri per la certificazione CE di Canne Fumarie metalliche e tubazioni di connessione.


EN 1443 giugno 2005

Camini - requisiti generali. Scopo e campo d'applicazione: definire la designazione dei camini in generale.


UNI EN 13384-2 - giugno 2004

Camini - Metodi di calcolo termico e fluido dinamico. Parte 2: Camini asserviti a più apparecchi da riscaldamento. La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 13384-2 (edizione maggio 2003). La norma definisce i metodi di calcolo delle caratteristiche termiche e fluido dinamiche di camini asserviti a più apparecchi di riscaldamento. I metodi descritti sono applicabili ai camini in pressione positiva o negativa in condizioni operative umide o a secco. È valida per i camini con apparecchi di riscaldamento di cui si conoscono le caratteristiche dei prodotti della combustione necessarie per i calcoli.


UNI 11071 luglio 2003

Impianti a gas per uso domestico asserviti ad apparecchi a condensazione o affini. Indicazioni progettuali e criteri di installazione e manutenzione. Scopo e campo d'applicazione: La norma fornisce i criteri per la progettazione, l’installazione, la messa in servizio e la manutenzione degli impianti domestici e similari per l’utilizzazione dei gas combustibili, asservita ad apparecchi, aventi portata termica nominale non maggiore di 35 kW, a condensazione e affini.


UNI 10845 febbraio 2000

Sistemi per l'evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi alimentati a gas. Criteri di verifica, risanamento e intubamento. Campo di applicazione: Verifica della funzionalità dei sistemi in esercizio; verifica di idoneità e adeguamento, risanamento e ristrutturazione di sistemi esistenti.


 

Seguici su:

Contattaci con: